Home
Ricerca
Contattaci
Help
Presentazione
Ultime novitÓ
Percorsi
Categorie
Tutte le opere
:: A quarantacinque anni : racconto / [Emma]
    Letteratura > Opere in prosa

In: Nuova antologia di scienze, lettere ed arti, v. 25(1874), p. 109-150, 380-415

Scrittrice nota con lo pseudonimo di Emma, Emilia Ferretti Viola nasce a Milano (1844 - 1929) in una famiglia appartenente alla borghesia colta e illuminata. La madre, Saulina Barbavara, legata da grande amicizia per Clara Maffei, figura intellettuale di estremo rilievo nel tessuto culturale e politico della Milano del secondo ‘800, fu infatti a sua volta animatrice di un celebre salotto risorgimentale. Questo clima di fermento liberale si rivelerà componente importante del suo impegno letterario. Emma appartiene infatti a quel gruppo di scrittrici di cultura e di sentimenti progressisti che, avendo come riferimento ispiratore l’impegno letterario e le idee sociali della Mozzoni, presentano nelle loro opere elementi di denuncia sociale. Particolare attenzione Emma rivolge alla questione femminile e ai diritti delle donne. Il suo primo successo Una fra le tante suscitò infatti clamoroso scalpore per il tema delicato affrontato, ma nel contempo richiamò l’attenzione su un grande tema della battaglia civile di fine secolo. A questa narrazione seguirono poi altri romanzi di intonazione verista, ma anche numerosi bozzetti, racconti e novelle, spesso pubblicati su riviste. A quarantacinque anni, racconto apparso sul periodico letterario “Nuova Antologia” - testata con cui ebbe una intensa collaborazione e su cui pubblicò anche fiabe e racconti per bambini - pone l’accento e l’attenzione sul complesso universo femminile.



Autore principale: Emma
Soggetto:

Luogo di pubblicazione:
Editore:
Anno di pubblicazione: 1874
Formato: p. 109-150, 380-415

Lingua: ita
Tipo: Monografia
Tipologia: Testo a stampa

:: Leggi l'opera
:: Scarica l'opera in formato EPUB :: Scarica l'opera in formato MOBI :: Scarica l'opera in formato RTF
Cerca nel testo dell'opera: