Home
Ricerca
Contattaci
Help
DigitaMI: la biblioteca digitale di Milano
Presentazione
Ultime novitÓ
Percorsi
Categorie
Tutte le opere

:: Guida del visitatore alla esposizione industriale italiana del 1881 in Milano : sola pubblicazione autorizzata e compilata sotto la sorveglianza del Comitato esecutivo dell'esposizione industriale
Autore: Esposizione nazionale industriale ed artistica <1881 ; Milano> | Editore: Sonzogno
Lingua: Ita | Data: 1881 | Luogo: Milano | Tipologia: Testo a stampa | Tipo: Monografia


Pagina:

(Milano), - carrettelle di sistema valtellinese di Nemesio Corti (Delebio), - carrettelli per negozianti e canotti per usi ferroviari di Negri Amadea e Enrico (Milano), - carri per trasporto merci di Giovanni Bersanino (Torino). Sono notevoli per i tecnici la cassa di landau a cinque luci di Costantino
Marinelli (Firenze), un velocipede di nuova invenzione di Carlo Caimi (Castano Primo), e un altro velocipede con un sistema inventato da un operajo meccanico, Dall'osi Angelo, della SocietÓ Archimede di Milano.
Ispettore della classe Ŕ il signor Giovanni Battista Nava.
Il Ministero della marina ha fatto una esposizione importante per gli studiosi, dilettevole per tutti. Nello scomparto che gli Ŕ assegnato, espose i modelli delle antiche e delle nuove navi eseguiti da eccellenti artefici. La fregata corazzata a 'torri, il Duilio, di colore rosso e nero, Ŕ in proporzioni abbastanza grandi per poter essere conosciuta in ogni sua parte
anche nell'interno che appare dallo spaccato longitudinale; vi sono le corazzate Venezia e Roma, la fregata Principe Amedeo, la nave da crociera l'invio G ioja, le corvette Vittor Pisani e Caracciolo, ecc.
L'Arsenale di Venezia mand˛ anche gli esemplari delle navi
antiche. Si ammira la galera dorata che serviva per lo sposalizio del doge col mare. ╚ importante il confronto delle vecchie navi ornate dello stendardo di San Marco che sventolava temuto e glorioso sui mari, cogli ultimi modelli delle corazzato. Queste vecchie navi del 1700 sono una galeazza riformata per ordine del Senato Veneto, una bombarda, una nave da
guerra, un vascello, inoltre i modelli dei galleggianti nello
acque venete, come il sandolo, il bragozzo, il toppo, la vipera, la piroga, la gondola, ecc. Il Dipartimento marittimo di Venezia ha esposto inoltre una
presa d'acqua di bronzo con valvola circolare e controvalvola
saracinesca per navi, con scafi di ferro, parecchi disegni e
piramidi di cavi, di gomene, di fil di ferro, ecc.
L'Ufficio idrografico di Genova ha mandato una bussola
normale, una rosa semi-galleggiante e relativa chiesuola, ecc.;
oltre a molti disegni delle ceste, alle tavole nautiche Magliaghi, ecc.

Pagina:

Cerca nel testo dell'opera: