Home
Ricerca
Contattaci
Help
DigitaMI: la biblioteca digitale di Milano
Presentazione
Ultime novità
Percorsi
Categorie
Tutte le opere

:: La stampa e la politica / E. Torelli-Viollier
Autore: Torelli Viollier, E. | Editore:
Lingua: ita | Data: | Luogo: | Tipologia: Testo a stampa | Tipo: Titolo analitico


<< indietro veloce
avanti veloce >>
Pagina:

impresario, ed io, tutti allora come adesso buoni monarchici. Dopo alcuni mesi, non essendo noi stessi ben sodisfatti della redazione, discorrevamo in crocchio de' miglioramenti da farvi. Ognuno met­teva fuori un' idea. « Ecco quel che faremo, disse Edoardo Son­zogno, stamperemo ogni giorno immancabilmente due romanzi. » Tutti, ed io più forte de' miei colleghi, protestammo contro questa stravaganza.
In que' tempi, il romanzo affettato nell' appendice usava poco ne' giornali italiani ed era stato smesso da parecchi giornali francesi: l' idea di stamparne due contemporaneamente, a detri­mento degli articoli e delle notizie politiche, letterarie, cittadine, poteva essere giudicata una stravaganza: eppure quell' idea, appli­cata, determinò la fortuna del Secolo.
Fu anche del Sonzogno l' idea dei premi ordinari e straordi­nari, ed egli pel primo si servì su larga scala del telegrafo. Si può oggi ancora discutere sul valore morale di qualcuna di que­ste innovazioni: certo è che dal punto di vista industriale fu­rono tutte felicissime, tanto vero che gli altri giornali hanno dovuto adottarle, nè potrebbero rinunziarvi senza danneggiarsi gravemente.
Il Secolo è diretto dal signor Teodoro Moneta, a cui però spetta piuttosto il titolo di redattore in capo, giacchè il gior­nale è veramente diretto dal Sonzogno e dal signor Enrico Reg­giani, amministratore. La parte cittadina è compilata dal signor Carlo Romussi, che scrive anche le appendici sulle commedie nuove e sulle esposizioni di belle arti. Il signor Filandro Colacito, già redattore della Capitale, è entrato da qualche tempo al Secolo. Il signor Amintore Galli, professore al Conservatorio, scrive le appendici musicali. Le riviste finanziarie sono del si­gnor Antonini.
Milano ha due altri giornali di Sinistra : la Lombardia e la Ragione. La Lombardia, che durante sedici anni fu giornale moderato, anzi officiale, prese una ubbriacatura di progressismo nel 1876, e dopo varie vicende, passò in proprietà del tipografo

<< indietro veloce
avanti veloce >>
Pagina:

Cerca nel testo dell'opera: